Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

Quei giorni perduti a rincorrere il vento,

a chiederci un bacio e volerne altri cento…
 
Fabrizio De André - Amore che vieni, amore che vai

 

Sondaggi

Chi vorresti al fianco di Baglioni a Sanremo 2018
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
1 febbraio 2012 3 01 /02 /febbraio /2012 00:01

"Tra terra e stelle", il nuovo album di Nino D'Angelo, rappresenta il connubbio tra le due anime espresse finora dal cantautore napoletano e cioè il Nino col caschetto e quello impegnato degli ultimi anni. Come dichiara lo stesso artista, questo progetto, fonde le due anime mettendo da parte le sonorità etiche che hanno contraddistinto gli ultimi lavori tornando ad una melodia più classica lasciando molto spazio agli archi. Se dal punto di vista musicale Nino torna alle origini per quanto riguarda i testi, saggiamente, decide di proseguire la stada iniziata da "Terranera" in poi dedicandosi sia a tematiche sociali che a quelle sentimentali non cadendo mai nella banalità. L'alto livello cantautoriale dimostrato soprattutto nella seconda fase della sua storia artistica si conferma una qualità ormai acquisita in pieno con cui Nino riesce ad esprimere la sua arte nella maniera migliore. Il cd è composto da due poesie, "L'alba" e "Stelletè", che aprono e chiudono l'album e rappresentano due piccoli saggi della capacità espressiva dell'artista napoletano, poi c'è una rivisitazione di "Uocchie 'e mare" già pubblicata nel 1993 nell'album "Tiempo" e 8 brani inediti. Tra questi, oltre al brano rivolto alla situazione nazionale  "Italia bella" discusso nel precedente articolo, va segnalata "Stella napulitana" che vede la partecipazione del rapper napoletano Ciccio Merolla e che parla delle problematiche dei giovani che aspettando invano di costruirsi un futuro in una terra, Napoli appunto, che non offre possibilità. Poi c'è "Doje vite" che rappresenta il raffronto tra due amici d'infanzia cresciuti a "fame e marciapiede" che la vita li ha portati a scegliere due destini diversi: per Nino quello della musica e per l'amico, meno fortunato, quello della malavita. La canzone si esprime su note nostalgiche legate ai ricordi di un'adolescenza povera ma ricca di emozioni e sentimenti sinceri e sui risvolti negativi dovuti ad una scelta sbagliata che ha, di fatto, rubato la vita ad un semplice "scugnizzo" in cerca della sua strada. Altro brano da segnalare è "Sarraje" in cui Nino canta quello che può rappresentare la nascita di una nuova vita ed il suo cammino attraverso gli anni: una creatura che sarà protagonista ddell'avventura della vita tra nuove scoperte, diversi ostacoli che supererà grazie ad una guida che la porterà a capire la differenza tra il bene ed il male e la renderà in grado, a sua volta, di guidare una eventuale nuova vita quando sarà il momento di affrontare i vari compiti che gli anni porteranno. Un cammino, guardando al futuro, raccontato attraverso gli avvenimenti che segnano le varie età e, quindi, una prima parola, una frase d'amore, confetti e fiori, una vecchia canzone e la nostalgia che si sente non appena si ha la consapevolezza di cos'è realmente la vita. Oltre a queste perle troviamo altri brani di buon livello che confermano la qualità del prodotto che affrontano i temi della vita, della musica e dell'amore come "Famme vivere pe te", "Pe' vie 'e 'na vita", "Stamme ccà" e "Ammore è dà". Un lavoro, quindi, altamente godibile con alcuni brani che elevano l'intero album ad un notevole spessore qualitativo dal punto di vista autoriale. Se questo è l'inizio di una nuova era per Nino D'Angelo non v'è dubbio che l'abbia intrapresa nel modo migliore.           

 

 

 


 

Articoli correlati:

"Bella": Nino D'Angelo dipinge la sua Napoli

"Capellone": Il più grande "insuccesso" di Nino D'Angelo

Nino D'Angelo: "C'era una volta... Un jeans e una maglietta"

Nino D'Angelo: "Italia bella"

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter