Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...La noia è come il blues: ti fa pensare a dio,

 leggera come un gas che penetra il tuo io;

 La noia è nostalgia di un posto che non c'è,

 è voglia di andar via da tutti e anche da te..."

 

Marco Masini - Malinconoia

Sondaggi

La Sfida dei 100, 3°Fase-10°Sfida
 
 
 
 
pollcode.com free polls
5 ottobre 2013 6 05 /10 /ottobre /2013 23:01

La quarantacinquesima edizione del Festival della Canzone Italiana si svolse dal 21 al 25 febbraio 1995 dal Teatro Ariston di Sanremo. L'organizzazione è della Rai mentre la direzione artistica è ancora nelle mani del conduttore Pippo Baudo che presenta la kermesse con Anna Falchi e Claudia Koll. Nasce quest'anno la celebre sigla "Perchè Sanremo è Sanremo!" composta dal maestro Pippo Caruso e da Sergio Bardotti che accompagnerà per diversi anni la manifestazione e che, in questo caso, fu interpretata da Maurizio Lauzi, figlio di Bruno. Il DopoFestival, invece, è affidato a Serena Dandini con Luciano De Crescenzo, Fabio Fazio e Gianni Ippoliti con la supervisione di Baudo. Anche quest'anno la trasmissione Striscia la Notizia rivelerà in anticipo il nome della prima classificata come accaduto già nel 1990 innescando nuove polemiche sulla regolarità del Festival. Ma l'evento per il quale questa edizone sarà ricordata è sicuramente il tentato suicidio di uno spettatore che si sedette sul bordo della galleria dell'Ariston e che venne convinto a tornare sui suoi passi dallo stesso Baudo che, tra l'incredulità del pubblico, raggiunse l'uomo sulla balaustra e riuscì a far desistere l'uomo dal compiere l'insano gesto. In seguito si disse anche che la scena fosse stata creata ad arte per fare ascolti ma la cosa non è mai stata accertata con chiarezza. L'orchestra è diretta da 23 diversi maestri tra cui Giuseppe Vessicchio e Fio Zanotti mentre tra gli ospiti canori vi erano: Sting, Madonna e i Duran Duran. A vincere la gara sarà Giorgia, nome d'arte di Giorgia Todrani, che con "Come saprei" scritta con Eros Ramazzotti, Vladimiro Tosetti e Adeglio Cogliati vince anche il premio della critica ed i due premi, aggiunti in questa edizione, radio/tv e autori conquistando, quindi, un record ancora imattuto come unica artista a vincere quattro diversi premi in una sola edizone oltre ad essere la prima a vincere sia la gara che il premio della critica tra i big. Al secondo posto si piazza la coppia formata da Gianni Morandi e Barbara Cola con "In amore" scritta da Dudesca, pseudonimo di Pasquale Panella, e Bruno Zambrini mentre al terzo si classifica Ivana Spagna con  "Gente come noi" scritta con il fratello Giorgio e con Fio Zanotti, Angelo Valsiglio e Marco Marati. Altre canzoni da segnalare sono: la quarta classificata "Con te partirò" proposta da Andrea Bocelli e scritta da Lucio Quarantotto e Francesco Sartori; la quinta "Finalmente tu" cantata da un inedito Rosario Fiorello e scritta da Max Pezzali e Mauro Repetto, i quali partecipano anche come 883 con il brano "Senza averti qui" scritto da Pezzali con Pier Paolo Peroni e Marco Guarniero classificandosi ottavi; "Bisogno d'amore" di Danilo Amerio giunta sesta; "Dove vai" di Giuseppe Mango e scritta con il fratello Armando arrivata undicesima e premiata con il riconoscimento al maestro Rocco Petruzzi come miglior arrangiamento; la tredicesima classificata "Ma che ne sai... (...se non hai fatto il piano-bar)" proposta dall'occasionale Trio Melody composto da Peppino Di Capri, Gigi Proietti e Stefano Palatresi; "La vestaglia" cantata da Massimo Ranieri e scritta da Marcello Marrocchi e Giampiero Artegiani arrivata quindicesima; "Voglio andare a vivere in campagna" di Toto Cutugno arrivata diciassettesima e "Troppo sole" proposta da un'inedita Sabina Guzzanti con La Riserva Indiana, gruppo creato per l'occasione formato da personaggi del mondo televisivo e politico come Nichi Vendola, Antonio Ricci, Daria Bignardi, Milo Manara e David Riondino, leader del gruppo ed autore del brano classificatosi diciottesimo. A completare il cast dei Big vi sono: Lighea, Antonella Arancio, Lorella Cuccarini, Giorgio Faletti, Gigliola Cinquetti, Drupi, Loredana Bertè, Patty Pravo, Francesca Schiavo, Valeria Visconti e Giò Di Tonno. Tra i giovani, invece, vi è il successo del gruppo vocale dei Neri per Caso con "Le ragazze" scritta da Claudio Mattone mentre il premio della critica va a Gloria, Bonaveri all'anagrafe, con "Le voci di dentro" scritta da Giovanni Nuti, Celso Valli e Paolo Recalcati che, in gara, non arriverà nemmeno in finale. Altri Giovani da segnalare sono: il secondo classificato Massimo Di Cataldo che presenta "Che sarà di me" scritta con Vincenzo Incenzo e Laurex , nome d'arte di Bruno Incarnato; il terzo Gigi Finizio con "Lo specchio dei pensieri" scritta con Vincenzo Capasso: il sesto Gianluca Grignani con "Destinazione paradiso" e il decimo Daniele Silvestri con "L'uomo col megafono". A completare il cast delle Nuove Proposte ci sono: Rossella Marcone, Dhamm, Raffaella Cavalli, Fedele Boccassini, Mara, Prefisso, Rock Galileo, Deco, Flavia Astolfi e Fabrizio Consoli.

 

 

 

 

Condividi post

Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter