Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...La noia è come il blues: ti fa pensare a dio,

 leggera come un gas che penetra il tuo io;

 La noia è nostalgia di un posto che non c'è,

 è voglia di andar via da tutti e anche da te..."

 

Marco Masini - Malinconoia

Sondaggi

La Sfida dei 100, 3°Fase-10°Sfida
 
 
 
 
pollcode.com free polls
21 ottobre 2019 1 21 /10 /ottobre /2019 10:05

"Zero il folle" è l'ultimo lavoro discografico di Renato Zero ed anche il titolo della canzone centrale dell'album. In questo pezzo l'uomo Renato Fiacchini ringrazia il suo alter ego, la sua maschera di scena, quel suo personaggio che gli ha permesso di esprimere in piena libertà la propria essenza artistica ed umana. Renato ha trovato in Zero la propria identità ed oggi, alla soglia dei settant'anni, rende omaggio alla sua creatura con una meravigliosa lirica che potrebbe rappresentare una sorta di seguito a "La favola mia", pietra miliare del suo repertorio dove si fa riferimento a quel suo mondo teatrale fatto di sentimenti, poesie, eccessi, trasgressioni trasmesso sempre attraverso una maschera, Zero il folle, appunto. Si fa riferimento alle difficoltà iniziali, alla ricerca del proprio io, ai fischi degli esordi, ai pregiudizi fino a che il tutto è stato spazzato via da questa sorta di supereroe in cui Renato si è rifugiato per non avere barriere al suo estro ed è stata magia fin da subito. Ora l'uomo, in questa delicata riflessione, rende ciò che spetta al mito. Nel disco, poi, vi sono sprazzi di grande poesia, di profonde riflessioni, di analisi sociali e di battaglie che "il folle" combatte da sempre. Non vi sono, come Renato ci ha abituati, veri e propri capolavori, ma diverse belle canzoni che vanno ad arricchire una discografia preziosa, patrimonio della nostra cultura. Tra le migliori, oltre al suddetto brano, vi sono: "Quanto ti amo", "Questi anni miei", "Figli tuoi" e "Quattro passi nel blu". Non resta, quindi, che rendere, a nostra volta, omaggio a Renato Fiacchini per aver creato il mito di Zero il folle e per averci regalato, attraverso la sua maschera, alcune delle pagine più belle della nostra musica.   

Condividi post

Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter