Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

…e per questo amore figlio di un'estate,

ci vorrebbe il sale per guarire le ferite,

dei sorrisi bianchi fra le labbra rosa,

a contare stelle mentre il cielo si riposa…

Marco Masini - Ci vorrebbe il mare

Sondaggi

Cosa preferisci di questo blog
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
25 aprile 2017 2 25 /04 /aprile /2017 23:01

"Pensiero" è uno dei brani classici dello storico gruppo dei Pooh fondato negli anni '60. Il brano, scritto per il testo da Valerio Negrini e per la musica da Camillo Ferdinando "Roby" Facchinetti, è stato pubblicato nel 1971 prima in un 45 giri insieme a "A un minuto dall'amore" e poi nell'album "Opera prima" che, in realtà, sarebbe il quarto disco dei Pooh ma il primo con una nuova casa discografica ovvero la "CBS". Del gruppo all'epoca faceva ancora parte anche Riccardo Fogli che è l'interprete canoro principale di "Pensiero" mentre sarebbe giunto in seguito a questo album Stefano D'Orazio che entrerà in formazione al posto di Valerio Negrini, il quale rimarrà comunque paroliere e componente occulto della band. Il singolo, che venne prodotto anche in castigliano con il titolo "Pensamiento/A un minuto del amor", ottenne un grandissimo successo e, se vogliamo, anche superiore al precedente brano estratto dallo stesso album, ovvero l'intramontabile "Tanta voglia di lei". Oltre che sul mercato italiano, dove superò il milione di copie, "Pensiero" ebbe un grosso riscontro, mai ripetutosi per un brano italiano, in Sud America dove arrivò ad oltre 1.200.000 copie vendute. Ad accompagnare i Pooh in questo progetto con gli arrangiamenti ci fu l'orchestra diretta da Gianfranco Monaldi. Il testo parla di un carcerato, tra l'altro innocente, che prova a raggiungere la propria amata nell'unico modo possibile trovandosi rinchiuso in una cella e cioè col pensiero. Al pensiero, l'uomo, chiede di portare alla donna la propria verità sull'accaduto che lo costringe ingiustamente a stare in prigione oltre a chiedergli di portargli in dono il suo sorriso. L'uomo, ormai stanco, cerca quindi di trasmettere il proprio pensiero all'unica persona che gli è rimasta nell'anima e che ben conosce la sua sincerità. Un brano, quindi, molto particolare che ha fatto la storia della musica italiana e che rappresenta uno dei maggiori successi dell'infinita discografia dei Pooh che, ancora oggi, continuano a sfornare brani di qualità.

 

 

 

  

 

Altro su:

Pooh

Riccardo Fogli

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter