Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

Quei giorni perduti a rincorrere il vento,

a chiederci un bacio e volerne altri cento…
 
Fabrizio De André - Amore che vieni, amore che vai

 

Sondaggi

Chi vorresti al fianco di Baglioni a Sanremo 2018
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
1 marzo 2012 4 01 /03 /marzo /2012 00:01

A poco più di un mese dalla morte di  Giancarlo Bigazzi, la musica italiana, riceve un altro pesante colpo: è morto  Lucio Dalla strocato da un attacco cardiaco. L'artista bolognese si è spento in un albergo di Montreaux, in Svizzera, dove ieri aveva tenuto un concerto del suo tour. L'infarto fatale è arrivato tre giorni prima del suo 69 compleanno e ha lasciato un grande vuoto nel panorama autoriale della nostra musica. L'ultimo ricordo lasciato al pubblico italiano è legato alla partecipazione, appena due settimane fa, all'ultimo Festival di Sanremo dove, convinto dall'amico e direttore artistico Gianni Morandi, aveva supportato il giovane Pierdavide Carone nella canzone "Nanì" sia per ciò che riguarda il testo, uno dei migliori della kermesse e sia in qualità di direttore d'orchestra e corista d'eccezzione sul palco. Poliedrico ed innovativo, Lucio Dalla, aveva iniziato la sua straordinaria carriera artistica grazie all'interessamento dell'amico collega Gino Paoli che notò si da subito le sue qualità e lo lanciò in questo mondo di cui sarebbe presto diventato uno dei massimi esponenti. In qualità di autore ottiene il primo successo scrivendo per Gianni Morandi "Occhi di ragazza" ma la vera consacrazione arriva con la partecipazione al Festival di Sanremo del 1971 con la canzone che porta come titolo la sua data di nascita e quindi "4/3/1943". Da li in poi sono tutti successi tra cui spiccano "Piazza Grande", "Anna e Marco", "L'anno che verrà", "Il gigante e la bambina" e, soprattutto,  "Caruso" che diventa il suo biglietto da visita e lo fa abbattare le barriere territoriali. Il brano, infatti, diventa uno dei classici italiani in tutto il mondo ed il nome di Dalla diventa sinonimo di arte e qualità. Ci sono poi le collaborazioni con Francesco De Gregori sia nel 1979 con "Banana Repubblic" che trent'anni dopo con il recente "Work in progress" ed ancora con Morandi in "DallaMorandi" del 1988. Nel 1990 raggiunge il record di vendite in Italia con "Attenti a lupo" e nel 2003 prova l'esperienza dell'opera portando in scena "Tosca. Amore disperato" con brani inediti ispirati alla "Tosca" di Puccini. L'ultima lavoro, di recente pubblicazione, è stato "Questo è amore" che conteneva brani meno noti del suo repertorio e tre inediti oltre ad un duetto con Marco Mengoni. La notizia di quest'oggi, quindi, lascia senza parole tutti coloro che amano la musica italiana di qualità e che hanno apprezzato il talento di Dalla con la consapevolezza che ciò che ci ha lasciato non andrà mai perso ma rimarrà per sempre nella memoria e negli archivi artistici della nostra storia.

 

 

 


 

Articoli correlati:

"Caruso": Dalla lo dipinge in un capolavoro

Giancarlo Bigazzi: Addio genio...

 

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter