Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...La noia è come il blues: ti fa pensare a dio,

 leggera come un gas che penetra il tuo io;

 La noia è nostalgia di un posto che non c'è,

 è voglia di andar via da tutti e anche da te..."

 

Marco Masini - Malinconoia

Sondaggi

La Sfida dei 100, 3°Fase-10°Sfida
 
 
 
 
pollcode.com free polls
12 febbraio 2017 7 12 /02 /febbraio /2017 00:01

E' il 1995 quando Vasco Rossi, nell'ambito del tour "Rock sotto l'assedio" allo stadio "San Siro" di Milano, canta per la prima volta "Generale", canzone scritta da Francesco De Gregori nel 1978 e pubblicata nell'album "De Gregori". Vasco Rossi, a sua volta, la pubblicherà solo nel 2002 nella sua prima raccolta ufficiale dal titolo "Tracks". L'omaggio del rocker di Zocca nasce, oltre alla stima più volte dichiarata per la musica e l'arte di De Gregori, anche da una interpretazione fatta dal cantautore romano di "Vita spericolata" ed incisa nel disco "Il bandito e il campione" del 1993. Tornando a "Generale", la canzone è una ballata introdotta, nella versione originale, da un riff di pianoforte di Alberto Visentin e tratta di un reduce di guerra che, nel viaggio di ritorno, immagina di rivolgere al proprio "Generale" alcune riflessione talvolta tristi e talvolte ironiche che affermano l'assurdità delle guerre. E', quindi, un ritorno verso la vita intriso di immagini e situazioni che rinnegano l'utilità della battaglia appena conclusa e rendono bene l'idea delle sofferenze provate e provocate in un periodo lungo trascorso tra armi e trincee. Si tocca con mano, però, l'emozione del ritorno a casa e si torna ad assaporare l'idea di una vita tranquilla con la volontà e la speranza di non dover mai più ripetere esperienze simili. Questa pacata ma significativa interpretazione di De Gregori rappresenta, quindi, una lezione fatta da un reduce, e quindi con cognizione di causa, che dovrebbe servire a fare oro del passato ed imparare dalla storia per non commettere più gli stessi errori in futuro. Il messaggio lanciato dall'autore viene accolto e rilanciato a sua volta da Vasco Rossi che ne fa una versione altrettanto convincente e riscuote grande successo dando nuova linfa e rinnovata popolarità ad un capolavoro mai comunque dimenticato. Una perla, quindi, della nostra musica che porta la firma di una colonna del cantautorato italiano come De Gregori e che oltre ad essere ripresa da Vasco è stata interpretata anche da Rosario Fiorello che l'ha inserita nell'album "A modo mio" del 2004

Condividi post

Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter