Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...La noia è come il blues: ti fa pensare a dio,

 leggera come un gas che penetra il tuo io;

 La noia è nostalgia di un posto che non c'è,

 è voglia di andar via da tutti e anche da te..."

 

Marco Masini - Malinconoia

Sondaggi

La Sfida dei 100, 3°Fase-10°Sfida
 
 
 
 
pollcode.com free polls
15 maggio 2018 2 15 /05 /maggio /2018 18:20

Tommaso Primo e Liberato sono, forse, oggi le due realtà giovanili più significative del nuovo panorama musicale partenopeo. I due, in modo opposto, si sono distinti negli ultimi tempi con i loro lavori e sono stati premiati, in primis, dall'utenza telematica e, pian piano, stanno ottenendo riscontri anche da una platea più generica. Non è tutto oro, però, quel che luccica perché se Tommaso Primo ha tutte le carte in regola per seguire la scia di illustri predecessori del palcoscenico canoro napoletano, Liberato, il cantante senza volto, punta tutto sul marketing riuscendo, in un mondo dove la privacy ormai non esiste più, a nascondere la propria identità per oltre un anno. Prima o poi, evidentemente, questo enigma verrà sciolto e difficilmente, l'anonimo artista, riuscirà a mantenere quel pubblico che finora ha sapientemente affascinato e catturato col mistero e poco altro. Dal punto di vista musicale, infatti, se Primo offre un cantautorato ammaliante che miscela la tradizione napoletana ad una modernità di sonorità, tematiche e linguaggio, Liberato anche qui segue il mercato, andando in scia ai tanti "fenomeni" del momento grazie alla musica trap, originariamente nata come voce degli ambienti criminali americani e poi diventata una banale sottocategoria del rap che sminuisce anche la forza e lo spessore socio-culturale dello stesso genere. Dal punto di vista stilistico e canoro, poi, Tommaso Primo, propone originalità in un timbro vocale che può ricordare un Fabio Concato in versione napoletana con echi, per linguaggio e tematiche, che portano, talvolta a ricordare Edoardo Bennato o, esagerando, a un Pino Daniele ancora in via di maturazione. Liberato, dal canto suo, parte da un background neomelodico per poi farsi aiutare , per favorire le sonorità e celare difetti, da artifici elettronici, auto-tune, sintetizzatori e strumenti vari, che coprono o favoriscono, una vocalità che, ad oggi, appare più anonima del suo volto. Tutte queste caratteristiche, evidentemente opposte, che portano ad un risultato mediatico e commerciale molto simile esprimono lo specchio della nostra musica, della nostra cultura e della nostra società in ogni settore dove chi ha le carte in regola spesso deve lottare più del dovuto per farsi luce quando c'è chi, senza apparenti qualità, almeno non espresse finora, con il potere mediatico ed un abile mossa di marketing, conquista lo stesso obiettivo. Siamo curiosi, adesso, di vedere che futuro ci sarà per i due nella loro strada artistica. Di solito la qualità, alla lunga, paga sempre mentre il mistero, una volta svelato il trucco, scema il suo fascino a meno che, Liberato e il suo staff di marketing, non abbia in mente qualche nuova sorprendente mossa per continuare ad ipnotizzare la sua massa di seguaci.        

Condividi post

Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter