Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Io non appartengo al tempo del delirio digitale,

del pensiero orizzontale,

di democrazia totale.

Appartengo a un altro tempo scritto sopra le mie dita,

con i segni di chitarra che mi rigano la vita.

Io l'ho vista la bellezza e ce l'ho stampata in cuore,

imbranata giovinezza a ogni antico nuovo amore."

 

Roberto Vecchioni - Io non appartengo più

Sondaggi

La Sfida dei 100, 7°Fase-2°Sfida
 
 
 
pollcode.com free polls
11 ottobre 2014 6 11 /10 /ottobre /2014 23:01

A sette anni dal suo ultimo lavoro discografico, esce il 14 ottobre, il nuovo album di Amedeo Minghi intitolato "Suoni tra ieri e domani" e lanciato dall'affascinante singolo "Io non ti lascerò mai". Il suddetto brano che, già da fine settembre, ha fatto da apripista a questo nuovo lavoro del cantautore romano è anche l'unico inedito presente nell'album che vede, invece, la rielaborazione di dieci brani scritti da Minghi nell'arco della sua carriera e destinati ad altri artisti. L'artista, quindi, reinterpreta a suo modo canzoni sue ma conosciute, fino ad ora, con altre voci. Ad accompagnare Minghi in questa avventura, anche vocalmente, c'è la pianista Cinzia Gangarella mentre il video di "Io non ti lascerò mai" è stato girato da Michele Vitiello, uno studente dell'Università "La Sapienza" di Roma, che ha ricreato una ambientazione dai sapori della mitologia classica rappresentando Minghi nella figura di Orfeo. Tali ambientazioni sono state ritrovate, quindi, nella Tomba di Minosse, nel castello di Gresti e tra i crateri silvestri in Sicilia. La canzone romantica e dai toni a tratti epici, si adatta particolarmente al contesto paesaggistico ed emozionale ricreato per l'occasione consegnando all'utente finale un lavoro artistico completo in tutti suoi aspetti e senzazioni audio-visive intense e avvolgenti. Il disco, inoltre, è affiancato da una raccolta di 64 pagine a colori che ripercorrono, attraverso interpreti, musicisti, produttori ed etichette discografiche, la storia della musica italiana aggiugendo, tra l'altro, prima di ogni traccia, riflessioni ed aneddoti sulla sua strada in musica. Molto più di un disco, quindi, ma un vero e proprio elogio alla musica italiana ed un regalo per tutti gli appassionati del genere. Un ritorno in grande stile, dunque, per uno dei grandi professionisti della nostra musica.        

Condividi post
Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

Chat

Flag Counter

Flag Counter