Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

Quei giorni perduti a rincorrere il vento,

a chiederci un bacio e volerne altri cento…
 
Fabrizio De André - Amore che vieni, amore che vai

 

Sondaggi

Chi vorresti al fianco di Baglioni a Sanremo 2018
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
22 ottobre 2011 6 22 /10 /ottobre /2011 20:28

Autore capace e precoce, Danilo Amerio, scrive la sua prima canzone importante  a soli 14 anni per Nicola Di Bari dal titolo "Chi ha visto Elena" e l'anno successivo vince il disco d'oro in Inghilterra con "I look at the sun" scritto per Morris Albert. Nel 1988 collabora con Giuseppe Bigazzi nella realizzazione di "Gente di mare" portata al successo da Umberto Tozzi e Raf, anch'essi coautori e partecipa con la stessa canzone all'Euro festival. Negli anni a venire, l'autore astigiano, scrive diversi successi della musica italiana come "Donna con te" per Anna Oxa"D'ora in poi" per Fausto Leali e "Vado via da te" per Marina Fiordaliso. Dal 1992, Amerio, decide di salire sul palco a cantare le sue opere, pubblica "Lato latino" e con "Buttami via" arriva secondo al Cantagiro. Nello stesso album è presente un altro brano significativo della sua carriera che è "Sempre in mezzo ai guai". Un anno dopo si presenta a Sanremo in coppia con Mietta e si classifica al quarto posto con "Figli di chi". Nel 1994 produce l'album di Giorgio Faletti "Come un cartone animato" che contiene la significativa "Signor Tenente" che si piazza al secondo posto al Festival di Sanremo. Nello stesso anno pubblica anche il suo secondo album "Danilo Amerio" che contiene una delle canzoni più importanti del suo repertorio personale dal titolo "Quelli come noi" con il quale si piazza terzo nella sezione giovani del Festival. Sempre sotto la regia di Giancarlo Bigazzi, canta in duetto con Aleandro Baldi "Perchè" dell'album dell'artista toscano "Ti chiedo onestà". Nel 1995 arriva un altro grande successo di Amerio "Bisogno d'amore" che arriva sesta al Sanremo di quell'anno e viene tradotta anche in spagnolo vendendo nei paesi latini più di 800 mila copie nella versione di Cristian Castro "Necesitan amor". Nel 1999 pubblica  "Fidati del tuo cuore" ma i media sembrano non accorgersi più di lui, infatti, dopo diversi successi, Amerio cade letteralmente nell'anonimato. Riappare nel 2008 come autore della canzone "Non finisce qui" portata a Sanremo da Little Tony e con un nuovo album "Ali digitali" nel 2009 non ottenendo alcuna visibilità e ricadendo nell'oblio. Oggi Danilo Amerio si ripresenta sulla scena musicale con l'album "L'amore ha un altro colore" dove tratta nel suo stile vari temi come l'amore nella dolce "C6 H12 O6" che poi è la formula chimica dello zucchero. Da sottolineare anche "Stella in mezzo ai guai", forse la migliore dell'intero disco, dove l'artista racconta con intensità la storia di una ragazza che rinuncia a vivere la propria età per un ostinato sogno di notorietà televisiva che le aprirà solo le porte di un mondo finto che l'abbandonerà tra i guai dopo averla usata come "un giocattolo da grandi". Bell'atmosfera anche nella patriottica "Made in Italy". La libertà di vivere la propria vita come viene è, invece, il tema centrale espresso in "Giorno per giorno". Anche il brano che dà il titolo all'album "L'amore ha un altro colore" è dedicata all'amore, in un rapporto forse perso che il protagonista cerca di riconquistare esaminado i colori e, quindi, gli aspetti e le emozioni che una storia d'amore offre e richede. Infine in "Dov'ero io", Amerio, affronta il suo ritorno alla musica con un occhio al passato verso la strada già fatta e quella ancora da scrivere con l'entusiasmo e la convizione di ricominciare. Nella totalità, insomma, un album ben scritto che si ascolta con piacere e con la consapevolezza che un autore così ci può stare benissimo nella povertà, soprattutto in tema di testi, del nostro attuale panorama musicale.   

 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter