Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...La noia è come il blues: ti fa pensare a dio,

 leggera come un gas che penetra il tuo io;

 La noia è nostalgia di un posto che non c'è,

 è voglia di andar via da tutti e anche da te..."

 

Marco Masini - Malinconoia

Sondaggi

La Sfida dei 100, 3°Fase-10°Sfida
 
 
 
 
pollcode.com free polls
28 aprile 2020 2 28 /04 /aprile /2020 23:01

"I maschi" è un brano di  Gianna Nannini pubblicato nell'album "Maschi e altri" del 1987. Scritta in collaborazione con il chitarrista Fabio Pianigiani, la canzone, fu presentata al World Popular Song Festival di Tokyo e fu da subito un successo. L'album arrivò a vendere oltre un milione di copie dando la definitiva consacrazione all'artista toscana. Già reduce da successi come "America", "Fotoromanza", "Profumo" e "Bello e impossibile", la Nannini, si conferma tra le certezze della musica italiana di quei tempi e non, visto che, ancora oggi l'artista senese è tra le cantautrici femminili più apprezzate del nostro panorama musicale. Dell'album "Maschi e altri" ne venne fatta anche una vhs nel 1989 che raccoglieva 14 brani e 13 videoclip. Il singolo in Italia raggiunse il quarto posto in classifica così come in Svezia, in Austria si fermò alla quattordicesima posizione mentre in Francia arrivò addirittura al secondo posto. "I maschi" è poi stata inserita in cinque diverse raccolte della Nannini dal 1989 al 2004. Il testo parla dei ragazzi dell'epoca, dei loro atteggiamenti e dei loro comportamenti soprattutto dal punto di vista sentimentale e nel modo di approcciare l'altro sesso. Quell'aria malinconica espressa tra emozioni e bugie vissute tra bar, metrò e juke-box sono marchi di un'epoca e di una generazione di giovani che la Nannini ha voluto descrivere in questo brano. L'autrice rappresenta i giovani del tempo nella fase di innamoramento dove anche una semplice carezza appare come una autentica relazione amorosa. Inoltre, la Nannini, come suo solito non evita riferimenti sessuali non abbandonando quell'alone di scandalo che spesso contraddistingue il repertorio dell'artista. Un grande successo, quindi, che ancora oggi è tra i brani più noti della ricca discografia della Nannini che, nonostante i tanti successi, non osa fermarsi a guardare il passato ed a vivere sulla loro scia bensì continua a sfornare successi su successi.    

 

 

 


 

 

Altro su:

Gianna Nannini

Condividi post

Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter