Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Se ci ritroveremo tutti in fondo al lungo viaggio,

avremo indietro l'anima, l'amore ed il coraggio.

Felice è lo stupore dopo il suono dei rintocchi,

perché so che l'infinito avrà i tuoi occhi..."

 

Enrico Ruggeri - L'infinito avrà i tuoi occhi

Sondaggi

Come ami ascoltare musica
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
11 settembre 2016 7 11 /09 /settembre /2016 23:01

"Io ci sarò" è il brano che segna il debutto da solista di Piero Pelù dopo vent'anni di storia musicale realizzata con il gruppo dei Litfiba dal 1980 ed in particolar modo con l'amico e socio di sempre Ghigo Renzulli. Il brano del 2000, sarà inciso nell'album "Né buoni né cattivi" dello stesso anno non prima però di aver lanciato un libro autobiografico dal titolo "Perfetto difettoso". In realtà, Pelù, già nel 1999 aveva avuto una esperienza senza i Litfiba per il singolo "Il mio nome è mai più" cantato con Lorenzo Jovanotti e Luciano Ligabue anche se, nello stesso anno, aveva pubblicato con il suo gruppo storico l'album "Infinito": forse il successo dal punto di vista commericale più forte della band. Ma proprio quel disco trainato da "Il mio corpo che cambia", canzone che poi si scoprirà creata a tavolino proprio per ottenere un riscontro positivo dalla vendite, sarà la ragione principale dell'abbandono di Pelù. Lo spirito rock e crudo della loro anima musicale si era persa per quelle logiche di mercato che il leader firentino non ha mai messo in primo piano nella sua attività. I contrasti, già presenti per altre ragioni, trovano in questa ultima situazione la definitiva, poi divenuta momentanea, rottura. Proprio con "Io ci sarò", Pelù, sottolinea la volontà di farsi rispettare, senza abbassare lo sguardo con nessuno e di essere pronto a vivere un'altra storia con entusiasmo e con le proprie idee. L'artista, nel brano, si definisce "assassino del suo passato" ed è, quindi, palese il collegamento tra le parole della canzone e la sua vicenda professionale. Questa durezza espressa da un artista che aveva solo voglia di portare in scena il suo pensiero si è poi attenuata col tempo fino al ritorno, nel 2009, con i Litfiba senza però abbandonare la sua attività da solista. Vent'anni di musica ed emozioni non si possono cancellare e nonostante le incomprensioni Pelù ha giustamente scelto di vivere parallelamente le due realtà dividendosi tra le proprie personali "creature" musicali e ciò che, invece, ha rappresentato l'inizio e la storia della sua attività discografica.    

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter