Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Fratello dobbiamo volare nei cieli più limpidi;
 
Bisogna imparare a sognare per essere liberi...
"
 
Lucio Dalla - Latin lover

Sondaggi

Sei favorevole all'ipotesi di cambiare sede al Festival di Sanremo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
17 marzo 2017 5 17 /03 /marzo /2017 00:01

"Ti regalerò una rosa" è un brano scritto e cantato da Simone Cristicchi nel 2007 ed inserito nell'album "Dall'altra parte del cancello". L'album è accompagnato da un documentario realizzato in diversi istituti di igiene mentale d'Italia che Cristicchi ha girato per dar vita a questo progetto atto a sensibilizzare la collettività sulla dura realtà dei centri psichiatrici. Il brano che vinse il 57° Festival di Sanremo, oltre ad ottenere il premio della critica e quello della sala stampa radio-tv, ebbe fin da subito una risposta positiva del pubblico che venne confermata anche dalle vendite. Il testo racconta di una lettera d'amore scritta da un ospite del manicomio e diretta ad una donna anch'essa ospite dello stesso centro per qualche tempo. Le difficoltà mentali oltre a quelle relative alla vivibilità ed alla scarsa pulizia di quel posto non precludono la nascita di un amore che Antonio, così si chiama il protagonista, non riesce a dimenticare poichè in quegli istanti passati con Margherita si sentiva davvero un uomo vivo e capace di amare. La lettera si conclude con la triste ricerca di una nuova libertà mediante il suicidio, unico rimedio trovato per mettere fine al suo dolore. Il toccante epilogo del brano venne anche simulato da Cristicchi durante le sue esibizioni a Sanremo mediante l'uso di una sediolina dalla quale si gettava imitando l'ultimo volo di Antonio. Questo tocco di creatività diede, quindi, un'ulteriore sostegno ad una interpretazione già di per se intensa e commovente. L'ispirazione per questo brano sarebbe giunta a Cristicchi durante una visita al manicomio di Girifalco in Calabria. Di questo struggente ed intenso testo ne è stato fatto anche un video diretto da Alberto Puliafito che è stato riconosciuto come miglior videoclip italiano nella sezione artisti maschili. Nell'ambito del progetto "Dall'altra parte del cancello" Cristicchi ha dedicato anche un brano, "Nostra signora dei Navigli", ad una vittima eccellente dei manicomi italiani come la poetessa Alda Merini, scomparsa nel 2009 e più volte ospite di ospedali psichiatrici. Nell'album, però, troviamo anche "Legato a te" che ha come tema l'eutanasia ed è dedicato alla triste storia di Piergiorgio Welby. Un lavoro importante, quindi, che ha espresso tutte le potenzialità autoriali ed artistiche di uno dei giovani più promettenti ed originali del panorama musicale italiano.

 

 

Condividi post

Repost 1
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter