Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...ma dentro i suoi occhi, un dolore profondo:

vedere il cammino, diverso del mondo,

la guerra e la gente, che cambia il suo cuore,

la verità che muore..."

Amedeo Minghi - Un uomo venuto da lontano

Sondaggi

La Sfida dei 100, 8°Fase-Sfida Finale
 
 
 
pollcode.com free polls
14 gennaio 2016 4 14 /01 /gennaio /2016 00:01

"Vent'anni" è uno dei successi più noti di  Massimo Ranieri, Giovanni Calone all'anagrafe, e venne pubblicato nell'album "Vent'anni..." del 1970. Pur già avendo ottenuto grandi consensi dal pubblico con brani come "Rose rosse" o "Se bruciasse la città", "Vent'anni" rappresenta un po' la consacrazione tra i grandi artisti di Ranieri. Infatti, l'artista, presenta questo brano a Canzonissima ed inizia ad essere temuto da i big dell'epoca come Claudio Villa e il ragazzo prodigio Gianni Morandi, che sarà un po' il suo "sfidante" per tutta la carriera. I due, infatti, avranno un percorso artistico molto simile che inizia con il grande successo da ragazzini, l'era dei "musicarelli" fino alla maturità che li ha portati, anche attraverso momenti particolarmente bui, alla condizione attuale di vere colonne della nostra musica. Tornando al 1970, "Vent'anni" che Ranieri cantò da diciannovenne, fu scritta da  Giancarlo Bigazzi, Enrico Polito e Gaetano Savio, detto "Totò". Tre grandi nomi del campo autoriale che regalano a Ranieri il successo a Canzonissima e la definitiva conferma tra i grandi. Quello di Massimo fu un vero trionfo che gettò preoccupazioni sul futuro del "rivale" Morandi ma che venne ben accolto, almeo all'apparenza, da Villa che lo abbracciò sul palco congratulandosi per la vittoria. Il testo parla della gioventù e del felice destino che la vita ha riservato al protagonista al punto che lo stesso immagina che la sua nascita si stata illuminata da una buona stella come sarebbe avvenuto per una grande personalità. Un futuro, qundi, affrontato con ottimismo e con entusiasmo dato dalla consapevolezza che lo stesso gli riservi il meglio. Il ragazzo, dunque, va incontro alla vita convinto che quel cielo nasconda un sorriso anche per lui. Non può mancare l'amore ed anche qui si fa riferimento al destino poichè, raggiunta la maturità, l'uomo si ritrova al suo fianco sempre quella donna conosciuta ed amata all'epoca dei suoi vent'anni ed appare lampante agli occhi del protagonista che qualcuno lassù nel cielo avesse già scritto questa magica storia che sta vivendo. Una canzone ottimista, quindi, che osserva la vita con gli occhi spensierati ed estusiasti della gioventù sebbene il tempo reale della vita continui a scorrere portando in dote maturità ed esperienza. Un grande brano che Ranieri ha reso ancor più affascinante con tutto il suo grande talento vocale ed interpretativo che gli ha consentito di seguire il suo meraviglioso destino e di continuare a dar luce a quella stella che ancora oggi brilla di luce propria.

 

 

Condividi post
Repost0
13 gennaio 2016 3 13 /01 /gennaio /2016 00:01

"Viva l'Italia" è un brano scritto e cantanto da Francesco De Gregori per l'omonimo album del 1979. La canzone venne pubblicata anche in un singolo insieme a "Banana Republic" vista l'imminente conclusione dello stesso storico tour eseguito con Lucio Dalla. Il singolo di "Viva l'Italia" fu esportato anche in Brasile con la traduzione in portoghese di un ancor poco celebre Paulo Coelho. Nel brano De Gregori elenca pregi e difetti del nostro Paese e del nostro essere italiani. Attraversando la storia, De Gregori, si sofferma su alcuni punti cruciali del nostro passato toccando anche momenti particolamente bui come il ventennio fascista elogiando, nell'ultimo verso, "...l'Italia che resiste" riferendosi palesemente alla Resistenza. Altro punto focale citato dal cantautore romano è la data del 12 dicembre riferendosi alla strage di Piazza Fontana del 1969 dove ebbe storicamente inizio la strategia della tensione, ovvero, tutta quella serie di avvenimenti, attentati terroristici e manovre psicologiche che si sono succeduti nel decennio successivo alla seconda guerra mondiale. Il popolo italiano seppe reagire a tutto ciò ritrovando non con poche difficoltà la propria identità ed il proprio pensiero. A tutto questo De Gregori fa riferimento in questa canzone sottolineando la forza di un popolo spesso vittima di soprusi, inganni e tradimenti ad opera di un potere che si è mostrato tante volte non all'altezza della sua gente. Gli italiani appunto, che nonostante tutto ancora alza il tricolore e che continua a lottare per difendere la propria identità nazionale e la propria dignità. A questo De Gregori applaude ed inneggia in questo testo profondamente sentito ed espresso con la qualità che solo un grande cantautore può essere  in grado di fare. Un testo che racconta la storia e che è entrata di diritto tra le canzoni più amate del ricco repertorio di De Gregori grazie alla sua capacità di entrare nella mente di chi quelle epoche le ha vissute o di chi, più semplicemente, ne ha sentito parlare ed ancora oggi ne può constatare i riflessi sia sulla situazione del Paese che sulla classe politica che ci guida.

 

 

 

Condividi post
Repost0
12 gennaio 2016 2 12 /01 /gennaio /2016 00:01

"Un mondo d'amore" è un classico del repertorio di  Gianni Morandi ed è stata pubblicata nel 1967 all'interno dell'album "Gianni 4". All'epoca, il brano, ebbe subito un grande successo arrivando al primo posto nella classifica italiana e risultando tra le migliori dieci canzoni dell'anno. Scritta da Franco Migliacci, Sante Maria Romitelli e Bruno Zambrini la canzone ebbe un grosso traino dalla trasmissione televisiva Rai "Giovani" che riguardava, appunto, le nuove generazioni. Ed è proprio a queste che la canzone di Morandi è rivolta cantando questo testo che esorta ad un comportamento regolare e leale verso chi si rappresenta il futuro del mondo. Nel brano vengono cantate anche quattro regole fondamentali lanciate come comandamenti a cui non manca nemmeno il numero di riferimento. Proprio come i comandamenti religiosi, infatti, Morandi elenca, fermandosi però al numero quattro, le norme dell'amore fraterno e della comprensione verso i giovani e, quindi, invita a non tradirli, non deluderli, non farli piangere e non abbandonarli ricordando che essi hanno fede e credono nelle parole e nei comportamenti degli adulti. Una sorta di guida, quindi, per consentire un fluido accesso nella società dei grandi alle nuove generazioni ed anche, letta dagli adulti, per trovare la giusta via di confronto preservando la loro natura e tutto ciò che consegue la giovane età. Le stesse regole, però, fungono allo stesso modo per i giovani nei confronti di chiede loro amore, ovvero una donna ma anche un familiare, un amico o, addirittura un estraneo. Il mondo d'amore di cui parla Morandi è, quindi, quell'ipotetico posto ove queste regole non sono altro che il normale comportamento di una società civile che crede nei valori e nei sentimenti. Una visione utopica oggi come nel 1967 ma sempre la strada in cui credere per avere un mondo migliore. Le prime note del brano, inoltre, attraverso una rivisitazione del maestro Marco Sabiu, è stata utilizzata come sigla per il Festival di Sanremo del 2011, il primo condotto proprio da Gianni Morandi.

 

 

 


 

Altro su:

Gianni Morandi

Sanremo Story

Condividi post
Repost0
11 gennaio 2016 1 11 /01 /gennaio /2016 00:01
Sondaggi - Sanremo Story: Miglior 1° anni 2000
Miglior 1°anni 2000
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
9 gennaio 2016 6 09 /01 /gennaio /2016 00:01
Sondaggi - Sanremo Story: Miglior 1° anni '90
Miglior 1°anni '90
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
7 gennaio 2016 4 07 /01 /gennaio /2016 00:01
Sondaggi - Sanremo Story: Miglior 1° anni '80
Miglior 1°anni '80
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
5 gennaio 2016 2 05 /01 /gennaio /2016 00:01
Sondaggi - Sanremo Story: Miglior 1° anni '70
Miglior 1°anni '70
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
3 gennaio 2016 7 03 /01 /gennaio /2016 00:01
Sondaggi - Sanremo Story: Miglior 1° anni '60
Miglior 1°anni '60
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
1 gennaio 2016 5 01 /01 /gennaio /2016 00:01
Sondaggi - Sanremo Story: Miglior 1° anni '50
Miglior 1°anni '50
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
31 dicembre 2015 4 31 /12 /dicembre /2015 00:01
Sondaggi: "La musica che gira intorno...Note d'oro" 2015

Ecco tutti i risultati dei sondaggi relativi alle "Note d'oro" 2015" con le relative percentuali di voto:

 

 

X Miglior Album Inediti 2015: Umberto Tozzi - "Ma che spettacolo" 90%

X Miglior "Best of" 2015: Francesco Guccini - "Se io avessi previsto tutto questo - Gli amici, la strada, le canzoni" 58%

X Miglior Canzone 2015: Malika Ayane - "Adesso è qui (Nostalgico presente)" 50%

X Miglior Artista Maschile 2015: Luca Carboni 62%

X Miglior Artista Femminile 2015: Malika Ayane 75%

X Miglior Artista Emergente 2015: Zibba 54%

Condividi post
Repost0

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

Chat

Flag Counter

Flag Counter