Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...ma dentro i suoi occhi, un dolore profondo:

vedere il cammino, diverso del mondo,

la guerra e la gente, che cambia il suo cuore,

la verità che muore..."

Amedeo Minghi - Un uomo venuto da lontano

Sondaggi

La Sfida dei 100, 8°Fase-Sfida Finale
 
 
 
pollcode.com free polls
15 maggio 2017 1 15 /05 /maggio /2017 13:17

E' uscito in questi giorni il nuovo singolo del cantautore SALVOEMME, nome d'arte di Salvatore Messina, dal titolo "Hey! Per caso hai visto lei?". Cresciuto artisticamente al C.E.T. di Mogol, Salvatore, ha iniziato il suo percorso alla fine degli anni '90 collezionando esibizioni live in tutta Italia e partecipando a diverse competizioni canore in ambito nazionale fino ad arrivare alla vetrina del web che gli ha permesso di accedere in maniera più rapida e diretta ad un pubblico più vasto e dove la qualità delle sue produzioni continua ad ottenere sempre più consensi. Quest'ultimo singolo arriva dopo altri quattro inediti, sempre lanciati in rete, che andranno a completare il nuovo album dell'artista in uscita entro il 2017. Questo lavoro che si appresta ad essere pubblicato sarà il terzo dopo l'ep "Relativo B-sogno" e lp "Ieri". Tornando al singolo in uscita, SALVOEMME, ha confermato la sua collaborazione con "La Forge - Creative Chambers" di Roberto La Fauci per ciò che riguarda l'arrangiamento e la produzione mentre il videoclip è stato realizzato e prodotto dallo stesso artista siciliano. Per ciò che riguarda il tema ed il testo del brano, l'artista, ha voluto rappresentare l'amore senza troppe forzature, anzi, nonostante sia un tema ricorrente nella musica italiana e non, Salvatore, ha preferito essere semplice e diretto nella sua espressione senza dover cercare a tutti i costi una originalità ed una ricercatezza che spesso non collima con la semplicità e la chiarezza di un sentimento accessibile a tutti come l'amore. In questo senso, pur mettendo la sua impronta, SALVOEMME, ha realizzato un brano in cui ognuno può immedesimarsi e lasciarsi trasportare come succede per tanti classici che hanno per tema l'amore. Il sound e lo stile dell'artista risulta comunque ben deliniato in un pop dal retrogusto vintage che riuscirà ad affascinare anche i palati più fini. Lo studio, la gavetta e le attuali esperienze hanno già forgiato un'artista destinato ad una strada ricca di soddisfazioni professionali e personali. In bocca al lupo! 

Condividi post
Repost0
14 maggio 2017 7 14 /05 /maggio /2017 23:01
Citazioni: Michele Zarrillo 1

"È la notte dei pensieri e degli amori,

 

questa notte io ti prendo come fossi un fiore,

 

è la mano nella mano che conosco,

 

per la vita e per amore io ti prendo adesso..."

 

 

(La notte dei pensieri - 1987)

Condividi post
Repost0
9 maggio 2017 2 09 /05 /maggio /2017 23:01
Citazioni: Luca Carboni 1

"...E chissà se è solo un gioco,

 

se le stelle c'hanno i fili,

 

se qualcuno sa già tutto,

 

di questi bimbi nei cortili..."

 

 

(La nostra storia - 2001)

successiva >

Condividi post
Repost0
1 maggio 2017 1 01 /05 /maggio /2017 23:01
Citazioni: Enrico Ruggeri 1

"Se ci ritroveremo tutti in fondo al lungo viaggio,

 

avremo indietro l'anima, l'amore ed il coraggio.

 

Felice è lo stupore dopo il suono dei rintocchi,

 

perché so che l'infinito avrà i tuoi occhi..."

 

 

(L'infinito avrà i tuoi occhi - 2013)

successiva >

Condividi post
Repost0
30 aprile 2017 7 30 /04 /aprile /2017 23:01
Sondaggi: Altri, Come ami ascoltare musica
Come ami ascoltare musica
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
Condividi post
Repost0
29 aprile 2017 6 29 /04 /aprile /2017 23:01
Sondaggi: Risultati Aprile 2017

 

Il problema della musica italiana: Talent 60%

Condividi post
Repost0
7 aprile 2017 5 07 /04 /aprile /2017 23:01

"Un'estate italiana" è un brano registrato da  Edoardo Bennato e Gianna Nannini in occasione del campionato mondiale di calcio svoltosi in Italia nel 1990. Il brano, composto da Giorgio Moroder, era in lingue inglese e portava il titolo "To be number one" nella versione orginale con testo scritto da Tom Whitlock e venne inciso dall'entourage dell'autore con la denominazione "Giorgio Moroder Project". Tale verisone venne utilizzata anche dalla Rai come sigla d'apertura di tutte le trasmissioni televisive dedicate all'evento. Per l'edizone italiana, Moroder, scelse appunto la coppia inedita formata dal cantautore partenopeo Bennato e la rocker senese Nannini, i quali ne riscrissero il testo facendone un successo straordianrio. Infatti, "Un'estate italiana" meglio nota come "Notti magiche" , fu il singolo più venduto in Italia di quell'anno oltre a rappresentare l'ultimo 45 giri di successo prima della definitiva scomparsa dal mercato discografico di tale supporto. La canzone venne presentata in occasione dei sorteggi dei gironi della fase finale svoltosi al "PalaEur" di Roma nel dicembre del 1989 per poi essere eseguita in playback durante la cerimonia inaugurale avvenuta l'8 giugno 1990 a Milano con la partita Argentina - Camerun vinta dagli africani per uno a zero. Il disco fu registrato tra Hollywood e Milano rispettivamente negli studi "Oasis" ed "Excalibur" e mixato nel "Baby Studios" di Milano da Massimo Noè, Pino Santapaga, Luciano Ninzatti e Marco Colombo. "Un'estate italiana", inoltre, fu tra i primi singoli in italia a contenere anche una versione strumentale dello stesso brano sul lato b ed indicata come versione karaoke. Tra le altre curiosità legate a questa canzone c'è da dire che, oltre ad essere diffusa dagli altoparlanti e cantata dai supporter italiani durante la premiazione del vittorioso mondiale per gli azzurri del 2006 in Germania, il successo italiano venne intonato anche dai tifosi tedeschi in occasione della vittoria della loro squadra nella finale per il terzo posto vinta contro il Portogallo per tre ad uno nella stessa edizione del 2006. Un successo incredibile, quindi, che arricchisce di una ulteriore chicca le già straordianarie carriere dei due artisti italiani che da tanti anni riescono sempre ad essere tra i più apprezzati del nostro panorama musicale e ciò è la logica conseguenza per chi offre da sempre qualità, talento ed innovazione.

 

 

Condividi post
Repost0
5 aprile 2017 3 05 /04 /aprile /2017 23:01
Citazioni: Marco Masini 3

"...La noia è come il blues: ti fa pensare a dio,

 
leggera come un gas che penetra il tuo io;

 
La noia è nostalgia di un posto che non c'è,

 
è voglia di andar via da tutti e anche da te...
"

 

(Malinconoia - 1991)

 

< precedente successiva >

Condividi post
Repost0
3 aprile 2017 1 03 /04 /aprile /2017 23:01
Citazioni: Pierangelo Bertoli 1

"Non so se sono stato mai poeta


e non mi importa niente di saperlo,


riempirò i bicchieri del mio vino,


non so com'è, però vi invito a berlo..."

 

(A muso duro - 1979)

Condividi post
Repost0
2 aprile 2017 7 02 /04 /aprile /2017 23:01

"Nessuno tocchi Caino" è un brano scritto ed interpretato da  Enrico Ruggeri ed  Andra Mirò al Festival di Sanremo del 2003. Il brano che porta il nome dell'associazione umanitaria  che lotta contro la pena di morte vuole essere proprio una dimostrazione dell'adesione alla causa da parte degli autori. La canzone viene inserita nell'album "Gli occhi del musicista" di Ruggeri. I due artisti compagni anche nella vita personale oltre che professionale incentrano il testo proprio su di una condanna a morte e c'è quindi un dialogo tra la il boia, interpretato da Ruggeri, che racconta le sue sensazioni ormai quasi inesistenti e le sue prime forti esperienze nelle esecuzioni ed il condannato, rappresentato dalla Mirò, che attende speranzoso un atto di pietà che possa salvarlo. Un testo profondo e molto intenso che ci palesa una scena forte quanto cruda e che pone molte riflessioni su questa pratica attiva in diverse zone del mondo. Il brano racconta la realtà attraverso gli occhi dei protagonisti diretti e ci disegna uno scenario freddo quanto sincero. La figura del boia che vive il suo compito come un normale lavoro e che si è ormai abituato al suo destino di esecutore per trovare la forza di andare avanti per se e per la sua famiglia e dall'altra parte il condannato che aspetta l'ultimo sospiro della sua vita invocando un gesto pietà. Il brano si piazzerà quarto al Festival di Sanremo ma otterrà il Premio Volare come miglior testo oltre al consenso popolare che risulterà positivo anche in merito alle vendite del singolo, legato alla associazione umanitaria  "Nessuno tocchi Caino" e, successivamente del disco. L'ennesima prova, quindi, della sensibilità di un autore profondo quanto originale che riesce sempre a cogliere aspetti particolari ed emozionanti nelle argomentazioni che sviluppa nelle sue composizioni di altissimo livello. Un artista straordinario che non risulta mai banale e che rafforza la grandezza delle sue scritture con interpretazioni coinvolgenti e sentite anche grazie ad una vocalità unica che lo ha reso celebre sin dagli esordi. A Ruggeri, poi, si accompagna in questa come in tante altre occasioni Andrea Mirò altra artista molto particolare ed originale che fa della raffinatezza la sua dote migliore. Uno duo sensibile e grintoso allo stesso tempo, quindi, che rendono al meglio il messaggio che un brano tanto intenso ha il compito di portare nella mente e nell'anima di chi la ascolta.

 

 

 


 

Altro su:

Andrea Mirò

Enrico Ruggeri

Sanremo Story

 

 

Condividi post
Repost0

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

Chat

Flag Counter

Flag Counter