Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Se ci ritroveremo tutti in fondo al lungo viaggio,

avremo indietro l'anima, l'amore ed il coraggio.

Felice è lo stupore dopo il suono dei rintocchi,

perché so che l'infinito avrà i tuoi occhi..."

 

Enrico Ruggeri - L'infinito avrà i tuoi occhi

Sondaggi

Come ami ascoltare musica
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
9 febbraio 2017 4 09 /02 /febbraio /2017 00:04
Sanremo 2017: Impressioni al primo ascolto - 2a parte

BIANCA ATZEI: 4 - La firma di Kekko Silvestre si sente e non è un bene. La solita melodia in pieno stile Modà che ben si sposa ad una interprete ancora in cerca di una identità. NON PERVENUTA.

MARCO MASINI: 7 - Esperimento elettro pop rischioso. Ha bisogno di un nuovo ascolto vista la tecnica rapida dell'esecuzione. Nonostante tutto Marco ha qualità da vendere e fa sempre la sua figura anche rinunciando al suo solito e garantito marchio melodico. VETERANO.

NESLI & PABA: 5 - Classico duetto sanremese, delicato, smielato e un po' retrò che non convince. PICCIONCINI.

SERGIO SYLVESTRE: 5, 5 - Le doti canore sono chiare e il pezzo le esalta restando, però, un ottimo esercizio stilistico e poco altro. LE FAREMO SAPERE!

GIGI D'ALESSIO: 5, 5 - Si affida alla classica melodia sanremese che strizza l'occhio alla platea e che ricorda note già note per un professionista del copia e incolla. DOVE L'HO GIÀ SENTITA?

MICHELE BRAVI: 6 - Proposta interessante, testo semplice a tratti adolescenziale ma l'età è quella che è ma mostra comunque sicurezza,  freddezza e capacità. I testi migliori arriveranno con la maturità. PROSPETTICO.

PAOLA TURCI: 6, 5 - Un bel ritorno, atteso da tempo e ottenuto con un pezzo non eccelso ma dal messaggio importante. In lizza per la critica. BENTORNATA!

FRANCESCO GABBANI: 7 - Originale e coinvolgente, bissa il successo di "Amen" dello scorso anno con le stesse armi. Un semi-esordiente che già mostra un suo marchio riconoscibile non è cosa da poco. Il linguaggio ricercato e i balletti strambi evidenziano un omaggio o una vocazione artistica verso il primo Battiato ed anche questo è sicuramente un punto a favore. ESTRANEO ALLA MASSA.

MICHELE ZARRILLO: 8 - L'amore cantanto da un professionista del romanticismo in musica. Elegante, raffinato, melodico, stilisticamente impeccabile. Zarrillo fa Zarrillo e lo fa come nei suoi migliori giorni. Da podio. EVERGREEN.

CHIARA GALIAZZO: 6, 5 - Un buon testo da un senso a capacità vocali altre volte disperse in banalità prive di identità. UPGRADE.

RAIGE & LUZI: 4, 5 - Testo coraggioso per l'Ariston e fin troppo diretto ed è forse proprio questo il problema. Sanremo è Sanremo: rimane una cattedrale ed esige una certa forma. Sia chiaro, ogni argomento si può ed è stato affrontato su quel palco ma con un tatto che forse è mancato per la sfrontatezza figlia della loro giovane età e di una generazione sempre meno avvezza a questi valori. AUDACI.

GIOVANI: Buon livello generale per i primi 4 in gara ed in particolare per Lamacchia che è parso il migliore ed è giustamente in finale con Guasti.

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter