Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

…e per questo amore figlio di un'estate,

ci vorrebbe il sale per guarire le ferite,

dei sorrisi bianchi fra le labbra rosa,

a contare stelle mentre il cielo si riposa…

Marco Masini - Ci vorrebbe il mare

Sondaggi

Cosa preferisci di questo blog
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
8 febbraio 2017 3 08 /02 /febbraio /2017 00:07
Sanremo 2017: Impressioni al primo ascolto - 1a parte

GIUSY FERRERI: 5 - Possibile tormentone radiofonico ma nulla di più. MEDIOCRE.

FABRIZIO MORO: 6, 5 - Il senso del testo fa riecheggiare "La cura" di Battiato e, pur essendo un bravo cantautore, Moro come evidentemente nessun altro, si può avventurare in una riscrittura di un simile capolavoro uscendone senza danni. CORAGGIOSO.

ELODIE: 5, 5 - Buone doti ma i troppi "amore" disturbano un brano orecchiabile e diretto che potrebbe portarla lontano in una gara di 5 giorni per poi perdersi con la stessa rapidità. FURBETTA

LODOVICA COMELLO: 4, 5 - Brano ed interpretazione senza sale ne mordente. Presenza fuori luogo. PERCHÉ?

FIORELLA MANNOIA: 9 - Il testo di Amara è perfetto per lei che riuscirebbe ad incantare anche leggendo l'elenco del telefono. È di un altra pasta rispetto ai colleghi finora apparsi. A meno di sorprese Fiorella ha già vinto. SUBLIME.

ALESSIO BERNABEI: 3 - Si ricandida come da copione a ricoprire gli ultimi posti della classifica. C è da chiedersi solo come riesce a superare le selezioni con così tanta continuità. MISTERO.

ALBANO CARRISI: 6 - Quello che ci si aspetta. Più classico non si può ma non si può pretendere altro da Al Bano. Per chi ama il genere svolge come al solito il suo compito. PROFESSIONISTA.

SAMUEL: 6 - Brano piacevole che si lascia ascoltare ma non esalta. Samuel mantiene il suo stile anche da solista e, senza picchi, offre una performance sufficiente. GRADEVOLE.

RON: 7 - Pura poesia. L'amore visto col solito sguardo profondo di un cantautore di mestiere. Non è facile non cadere nella banalità quando si canta l'amore ma Ron ci riesce da circa mezzo secolo. ARTISTA.

CLEMENTINO: 6, 5 - Potrebbe arrivare al podio sull'onda di un rap sempre più di moda e del solito canovaccio già cavalcato mille volte,  e che ben si adatta al genere,  del ragazzo di strada. SCUGNIZZO.

ERMAL META: 6, 5 - Il tema arduo potrebbe essere un boomerang ma le qualità autoriali potrebbero farne un candidato per il premio della critica. POVIA 2.0.

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter