Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Ho ancora dentro il cuore il ritmo delicato dei tuoi passi,
 
e le parole che mi hai detto prima che ti addormentassi;
 
Ormai le critiche,
 
non mi feriscono,
 
ma devo a te questa fortuna,
 
a te che abiti la luna...
"
 
Marco Masini - Lontano dai tuoi angeli

Sondaggi

Il problema della musica italiana
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
19 febbraio 2017 7 19 /02 /febbraio /2017 00:01

"Sogna ragazzo sogna" è un brano scritto da  Roberto Vecchioni nel 1999 e pubblicato nell'omonimo album. Chiamare brano questo testo, però, è riduttivo poichè si tratta di una vera e propria lezione di vita in pieno stile della seconda professione del cantautore e cioè quella di docente. Un appello ai giovani a non arrendersi alle difficoltà che si incontrano nell'età della crescita e a vivere la propria vita con orgoglio e dignità affrontando con positività e coraggio tutte le sfide che la vita pone. Vecchioni invita a credere nelle proprie possibilità senza darsi per sconfitti ed a combattere difendendo fino alla morte i propri ideali. Proprio come un professore dinnanzi ai suoi allievi, l'artista, sprona gli stessi a non mollare i propri sogni per accettare di vivere passivamente gli avvenimenti della vita. Coltivare i rapporti interpersonali senza nascondere i sentimenti più intimi alle persone care. Un testo bellissimo ed altamente significativo che offre il dono della riflessione che poi è quello a cui un vero cantautore dovrebbe puntare al momento di scrivere un pezzo. "Sogna ragazzo sogna" è ispirata ad una poesia del compositore turco Nazim Hikmet intitolata "Alla vita". Hikmet, per difendere i propri ideali, ha vissuto diversi anni di carcere fino a subire l'esilio dal proprio paese. La canzone ha vari tratti profondi ed importanti dal punto di vista autoriale ma una delle parti più significative che resterà nella storia del cantautorato italiano è quando Vecchioni esprime in versi la bellezza e la grandezza della vita: "La vita è così forte che attraversa i muri per farsi vedere, la vita è così vera che sembra impossibile doverla lasciare, la vita è così grande che quando sarai sul punto di morire, pianterai un ulivo, convinto ancora di vederlo fiorire". Un vero e proprio capolavoro capace di emozionare ad ogni ascolto come la prima volta e che ci fa comprendere tutta l'immensa grandezza artistica e comunicativa di questo grande autore del nostro tempo. Fortunati i suoi allievi a poter contare su una figura di tale spessore come loro maestro di vita.  

 

 

 


 

Articoli correlati:

Roberto Vecchioni: Ecco "I colori del buio"

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter