Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

Quei giorni perduti a rincorrere il vento,

a chiederci un bacio e volerne altri cento…
 
Fabrizio De André - Amore che vieni, amore che vai

 

Sondaggi

Chi vorresti al fianco di Baglioni a Sanremo 2018
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
30 settembre 2017 6 30 /09 /settembre /2017 23:01

"Poster" è uno dei brani più celebri di Claudio Baglioni e rappresenta quell'utopica fantasia di scappare da una realtà in cui ci si sente insoddisfatti. Quel sogno che l'autore sviluppera anche in altre forme in altri brani del suo percorso artistico esprime la volontà di volere di più dalla propria vita in termini di emozioni e di gratificazioni ma anche di poter quella di poter trascorrere il quotidiano in una società migliore. "Poster" è stata scritta da Baglioni insieme ad Antonio Coggio ed è stata pubblicata nell'album "Sabato pomeriggio" del 1975. Il disco ebbe un enorme successo sia grazie al singolo che da il titolo all'album che grazie ad altri brani come il suddetto "Poster". Siamo, tra l'altro, in un periodo d'oro della carriera dell'artista che dopo il successo del disco "E tu..." bissa a distanza di un anno con il suddetto album il superamento del milione di copie vendute. Una consacrazione definitiva, quindi, per un artista che aveva conquistato ormai l'olimpo della musica italiana. Inoltre, il testo ed il significato di "Poster", offrono a Baglioni la possibilità di mostrare la maturità artistica raggiunta oltre ad aprire una nuova strada concettuale oltre al filone romantico che aveva caratterizzato, fino a quel momento, gran parte della sua produzione. Nel testo viene rappresentata una lunga attesa di un metrò in una stazione non meglio precisata e vengono descritti nei particolari gli scenari e i personaggi che circondono il protagonista durante questa, apparentemente interminabile, attesa. Un tempo, come detto, che lo divide da quel sogno di abbandonare una realtà decadente per un imprecisato mondo lontano. Da alcuni particolare si presume che il protagonista si trovi in Via Cavour a Roma alla fermata della linea B, soppressa nel 1987, che collegava la capitale con Ostia. Dal punto di vista musicale, invece, c'è una forte somiglianza con il brano "Valsinha" del 1971 di Chico Buarque De Hollanda che fu cantata un anno dopo anche da Mia Martini e da Patty Pravo attraverso due differenti adattamenti del testo in italiano composti entrambi da Sergio Bardotti. In ogni caso, "Poster" rimane uno dei picchi più alti dal punto di vista autoriale della straordinaria carriera di uno dei pilastri della nostra musica di qualità come Claudio Baglioni.

    

Condividi post

Repost 1
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter