Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...E ti ricordo ancora,
 
dimmi che non è cambiato niente da allora,
 
chissà se parli ancora agli animali,
 
se ti commuovi davanti a un film.
"

 
Fabio Concato - Ti ricordo ancora

Sondaggi

Quale trasmissione musicale preferisci
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
22 gennaio 2017 7 22 /01 /gennaio /2017 00:01

"Le aquile non volano a stormi" è una canzone pubblicata da  Franco Battiato nel 2004 nell'album "Dieci stratagemmi - Attraversare il mare per ingannare il cielo". Il brano in questione è ispirata ad una antica poesia cinese risalente al IV - III secolo a.C. ed e Battiato, insieme al poeta scrittore Manlio Sgalambro coautore del testo, rispetta l'origine geografica anche dal punto di vista musicale inserendo una sonorità facilmente riconducibile alla tradizione orientale. L'aria asiatica viene poi arricchita dalla partecipazione canora dell'artista anglo-nipponica Kumi Watanabe. Il testo della poesia e, quindi, della canzone tratta dalla stessa, esprime, con la metafora delle aquile, la fierezza e la dignità dell'individuo che sceglie di percorrere la propria strada secondo i propri ideali senza lasciarsi condizionare dalla massa e vivere, quindi, solo di riflesso ed, in qualche modo, da parassita. L'aquila, nel regno animale, è sicuramente uno degli esseri viventi che meglio rappresentano quest'idea nell'immaginario collettivo. La riconosciuta fierezza di questo animale divenuto un vero è proprio dogma e proviene, oltre alla tendenza sottolineata dal testo di volare e cacciare in solitudine, probabilmente, anche dal comportamento che l'aquila assume in punto di morte dove preferisce ritirarsi ed allontanarsi dai suoi simili per andare a spegnersi in isolamento. Tale comportamento può, quindi, essere inteso come gesto di fierezza e dignità dinnanzi alla morte che giunge inesorabile. Accettare, dunque, il proprio destino e vivere delle proprie idee senza invidie ne gelosie e senza prestare orecchio alle menzogne o farsi soffocare dai maligni. "In silenzio soffro i danni del tempo...le aquile non volano a stormi...Vivo è il rimpianto della via smarrita...nell'incerto cammino del ritorno". Affidarsi al cuore ed alla guida dei saggi è l'unica modo per ritrovare la giusta strada prima che l'incostanza offuschi lo splendore. Ovviamente il messaggio di questa canzone si pone anche a difesa dell'individuo e dell'unicità dello stesso in una realtà in cui moda e tendenze tendono a trasportare tutti nella stessa direzione ed in cui personalità e libero pensiero sembrano essere sempre meno genuini ed originali. Un brano, quindi, che esprime tutto il suo senso già nel titolo e che nel testo riesce a trasmettere in pieno il suo significato lasciando a che ascolta la facoltà di riflessione e di pensiero che è forse la qualità più importante che può avere una canzone.  

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter