Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...E ti ricordo ancora,
 
dimmi che non è cambiato niente da allora,
 
chissà se parli ancora agli animali,
 
se ti commuovi davanti a un film.
"

 
Fabio Concato - Ti ricordo ancora

Sondaggi

Quale trasmissione musicale preferisci
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
26 marzo 2017 7 26 /03 /marzo /2017 00:01

E' il 2005 quando  Peppino Di Capri, Giuseppe Faiella all'anagrafe, si presenta al 55° Festival di Sanremo con "La panchina", tenero brano rivolto agli anziani ed alla loro solitudine fatta di ricordi del passato. Il brano è scritto a sei mani, infatti, con lo stesso artista partenopeo collaborano Depsa, nome d'arte di Salvatore De Pasquale e Cristian Piccinelli. Peppino oltre alla tecnica mette a servizio della canzone una interpretazione intensa e, come sempre, elegante che rendono questo pezzo un piccolo gioiello. Al Festival, "La panchina", approderà alla finale della propria categoria in una edizione che vedeva divisi i partecipanti in quattro gruppi "Uomini", "Donne", "Gruppi" e "Classic". Il brano poi sarà inserito nell'album "Amore.it" sempre del 2005. Il testo parla di questo uomo anziano che si addormenta su di una panchina ed inizia a vagare con la fantasia tornando indietro con gli anni ed arrivando a ripercorrere la sua vita. L'uomo, quindi, si rivede bambino mentre gioca con il suo aquilone e poi torna ai tempi del suo primo amore, quando su quella stessa panchina ammirava il cielo stellato con la sua compagna. Questo volo di fantasia rappresenta anche l'ultimo evento della vita di questo uomo che raggiunge il cielo insieme a tante altre panchine con sopra gente senza più età. La canzone si conclude con lo strano ritrovamento di una stella tra le mani dell'uomo ormai defunto sulla panchina. Una immagine poetica che rappresenta tutta la delicatezza e la dolcezza con la quale Peppino Di Capri ha trattato questo tema non facile e dai risvolti drammatici. Un pezzo di rara bellezza che non ha avuto la fortuna che meritava ma che resterà una ennesima perla nella discografia di un grande chansonnier come Peppino Di Capri.

 

 

 


 

Altro su:

Peppino Di Capri

Sanremo Story

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter