Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Se ci ritroveremo tutti in fondo al lungo viaggio,

avremo indietro l'anima, l'amore ed il coraggio.

Felice è lo stupore dopo il suono dei rintocchi,

perché so che l'infinito avrà i tuoi occhi..."

 

Enrico Ruggeri - L'infinito avrà i tuoi occhi

Sondaggi

22 maggio 2015 5 22 /05 /maggio /2015 23:01

Siamo nel 1990 e quindi all'esordio discografico di Marco Masini che con l'album che porta il suo nome e la vittoria a Sanremo giovani con "Disperato" si fa conoscere dalla grande platea. In questo disco sono presenti otto tracce fra cui un toccante ritratto di un cieco e delle sue emozioni nascoste dal titolo "Dal buio". La canzone fu una delle prime ad essere inserite nel disco poichè già pronta e, tra l'altro, non proprio inedita. Infatti, il brano, scritto dallo stesso Masini e da Giuseppe Dati sotto la regia del grande Giancarlo Bigazzi era stato proposto a Massimo Ranieri che lo incise nell'album "Un giorno bellissimo" del 1989 per poi accantonarla. La canzone, però, otterrà il giusto successo con l'interpretazione di Masini che la rende uno dei suoi cavalli di battaglia ed uno dei pezzi più amati dal suo pubblico. La delicatezza del testo e la sensibilità autoriale espressa sia dalle parole che da un affascinante tappeto musicale fanno di questa canzone una vera perla della discografia italiana. Il testo descrive nei particolari le sensazioni provate da un non vedente al momento di ricevere il sostegno di una ragazza che si ferma dalla corsa indifferente del mondo per aiutarlo a superare una strada che, per un cieco, diviene un abbisso invalicabile. Masini ferma quell'attimo e lo dipinge con le emozioni che il cieco prova e cioè la gratitudine per quel gesto affettuoso, il profumo e la luce emanata da quella stella ma anche la triste consapevolezza che tutto finirà in pochi secondi. Passata la strada, infatti, la ragazza lascia la sua mano disperdendo il suo profumo tra la folla ed il cieco riprende la sua strada solitaria comunque felice per quel gesto di solidarietà in fondo piccolo ma che gli ha regalato delle emozioni rare e particolari per la vita di un uomo che vive perennemente nel buio. Tra le altre cose, Masini, nei suoi concerti spesso esegue questa canzone completamente al buio chiedendo al pubblico di immedesimarsi in quella condizione e riuscendo a trasmettere loro delle sensazioni uniche ed indescrivibili.   

 

Condividi post
Repost0

commenti

L
Non conoscevo questa canzone di Masini, anche se devo ammettere che non è tanto strano dato che credo di avere ascoltato solo quelle più famose
Rispondi
M
<br /> <br /> Che ne pensi?Ti è piaciuta?Grazie della partecipazione...<br /> <br /> <br /> <br />

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

Chat

Flag Counter

Flag Counter