Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

Quei giorni perduti a rincorrere il vento,

a chiederci un bacio e volerne altri cento…
 
Fabrizio De André - Amore che vieni, amore che vai

 

Sondaggi

Chi vorresti al fianco di Baglioni a Sanremo 2018
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
pollcode.com free polls
10 novembre 2016 4 10 /11 /novembre /2016 00:01

"Ma non vorrei vedere mai negli occhi puri di un bambino quanta paura c'ha di noi, anche di me, se mi avvicino...se in quella favola del circo resta un ricordo di violenza, se in quella favola c'è un orco che gli ha rubato l'innocenza". E' questo che Federico Salvatore  si augura nella bellissima canzone "Ali di Fepo" scritta dallo stesso cantautore napoletano e pubblicata nel 2002 all'interno dell'album "L'osceno del villaggio". In questo testo l'artista si dice testimone oculare di avvenimenti fantastici e/o impossibili come l'abbandono di un padrone da parte del proprio cane o un diavolo che prega col crocifisso tra le dita o ancora un cammello che passa la crune di un ago ma si augura di non vedere mai più la cattiveria dell'uomo verso i bambini. L'orco che sparisce dalle favole probabilemente è un'altra visione utopica ma Federico la vede una possibilità di certo non più remota delle altre che espone durante tutto il brano.  Nella canzone si possono ascoltare anche altri riferimenti importanti e altrettando fantasioni come vedere un pentolone per saziare la fame del Terzo Mondo oppure veder cancellare le guerre dai libri di storia. Visioni affascinanti che dimostrano tutto l'estro linguistico e compositovo di questo grande artista che però non accetta di vedere la paura negli occhi dei bambini e la rifiuta immaginando di non dover mai più assistere ad una scena tanto atroce. Un testo davvero bello che non è altro che l'ennesima prova di un artista vero e di una capacità autoriale originale e mai banale che non è così facile trovare nel panorama musicale italiano. Tra l'altro, il genio dell'artista, si evince già dal titolo di questo brano che non è altro che l'anagramma di "pedofilia". Malgrado i media non diano molto spazio a Federico Salvatore in seguito alla vicenda legata alla canzone denuncia  "Se io fossi San Gennaro" questo artista riesce sempre ad emergere grazie alla sua grande qualità ed alla sua umiltà. 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Marco Liberti - in Musica Italiana
scrivi un commento

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua e Pagina Facebook

English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified
 


this widget by www.AllBlogTools.com

La musica che gira intorno

Promuovi anche tu la tua Pagina

Chat

Flag Counter

Flag Counter