Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"...ma dentro i suoi occhi, un dolore profondo:

vedere il cammino, diverso del mondo,

la guerra e la gente, che cambia il suo cuore,

la verità che muore..."

Amedeo Minghi - Un uomo venuto da lontano

Sondaggi

La Sfida dei 100, 8°Fase-Sfida Finale
 
 
 
pollcode.com free polls
4 marzo 2021 4 04 /03 /marzo /2021 12:15
Sanremo 2021: Impressioni al primo ascolto

1.AIELLO: Si ritrova tra i big grazie ad un tormentone estivo fortunato, qui cerca qualcosa di più profondo ma rischia di raschiare il fondo o, forse, ci riesce. 4

2.ARISA: Si presenta ogni volta in vesti diverse ma non sempre il cambiamento giova. Lei è brava e si adatta un po' a tutto ma il melodramma d'alessiano non le se addice. 6

3.ANNALISA: Pop radiofonico come nel suo stile, non eccelle ma è brava e arriva al suo scopo. Possibile podio. 6.5

4.COLAPESCE & DIMARTINO: Da due cantautori emergenti ci si aspettava almeno originalità ma il pezzo è qualcosa di già sentito, tra l'altro, intorno agli anni '80. 4.5

5.COMA_COSE: C'è una buona sintonia tra i due ed anche se non si parla di capolavoro sembra funzionare. In un contesto qualitativo molto scadente questo semplice duetto pop potrebbe far strada. 6

6.FASMA: Autotune ancora protagonista per dare una po' di carattere ad un brano anonimo. 4.5

7.FRANCESCA MICHIELIN & FEDEZ: Seguono il loro stile, non eccedono ma non sfigurano. Si lasciano ascoltare in un brano che farà il suo buon percorso radiofonico per poi svanire. 6

8.FRANCESCO RENGA: Brano a metà che non lascia segni particolari. Poteva dare di più. 5.5

9.GHEMON: Spunti interessanti in un contesto non proprio armonico. Qualcosa si intravede ma non basta per essere lì. 5

10.IRAMA: Sonorità elettroniche che gli permetteranno un buon risultato radiofonico ma nulla di più. 5.5

11.MADAME: Autotune smisurato per un pezzo che risulta fastidioso all'ascolto live. Andrà meglio in radio confermando la pochezza artistica di certi generi. 4

12.MANESKIN: Brano rock apparso fuori luogo se ancora si può conferire a Sanremo una sua sacralità sempre più messa in pericolo negli ultimi anni. Il problema non è il genere: ci sta anche il rock ma fatto bene. Qui invece pare mancare la sostanza artistica e il vuoto in platea non ha fatto altro che amplificare il tutto. 5

13.MAX GAZZE' & TMB: Sempre originale e mai banale conferma l'unicità del suo marchio. Bravura e qualità sono indubbie ma stavolta pare non sia il suo miglior componimento. 6.5

14.BUGO: La querelle dello scorso anno gli ha rinnovato una popolarità quasi perduta permettendogli di staccare un altro biglietto per l'Ariston dopo solo un anno. Detto questo il pezzo non è male. 6.5

15.GAIA: Canzoncina orecchiabile che ricorda un po' la Lamborghini dello scorso anno, lei è piacevole ma nulla di più. 5.5

16.ERMAL META: Si conferma cantautore capace  e buon interprete anche se risulta un po' ripetitivo nelle sue melodie. 6.5

17.EXTRALISCIO & DAVIDE TOFFOLO: Ridicoli credo che renda bene l'idea. 3

18.GIO EVAN: Interessante a tratti ma di certo non ancora un big. 5.5

19.FULMINACCI: Cantautorato che ben concilia con l'Ariston ma evidentemente acerbo e poco convincente. 5.5

20.LA RAPPRESENTANTE DI LISTA: Poco, molto poco per partecipare tra i big senza esserlo. 4

21. LO STATO SOCIALE: Eccedono ruffianamente nei diversivi tanto da distrarre dalla canzone alla quale, però, non serve molta attenzione essendo composta sostanzialmente da due frasi. 5

22.MALIKA AYANE: Brano che non valorizza la classe di una grande interprete. Il sound ci può anche stare, certamente più dinamico come i suoi brani più recenti, ma il testo manca di quella poetica che ha sempre caratterizzato le sue precedenti performance all'Ariston. 6

23.NOEMI: Il suo timbro regala sempre un'identità anche a brani non proprio indimenticabili, come questo. 6.5

24.ORIETTA BERTI: Super classica ma non poteva essere altrimenti. Per quello che è stata chiamata a fare è stata impeccabile. Poi che la canzone sia fuori epoca è un altra storia. Di certo non sfigura tra tanta musica moderna ma anche mediocre. 7

25.RANDOM: Preferisce un qualcosa di più tradizionale per Sanremo invece del rap. Lo attualizza nello stile canoro in cui non mancano pecche tecniche. Poteva far spazio ad artisti più pronti. 4

26.WILLIE PEYOTE: Miscela rap e cantautorato con un risultato abbastanza buono. Anche nel testo si intravedono sprazzi interessanti. 6

NUOVE PROPOSTE: Non è facile giudicare una categoria che poteva benissimamente essere integrata tra i cosiddetti big. Per la disparità di classificazione senza motivi evidenti é giusto dare a tutti una sufficienza d'ufficio. 6

 

Condividi post
Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

Chat

Flag Counter

Flag Counter