Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : La musica che gira intorno...
  • : Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
  • Contatti

Profilo

  • Marco Liberti
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.
  • Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Cerca

Citazione del mese

"Se ci ritroveremo tutti in fondo al lungo viaggio,

avremo indietro l'anima, l'amore ed il coraggio.

Felice è lo stupore dopo il suono dei rintocchi,

perché so che l'infinito avrà i tuoi occhi..."

 

Enrico Ruggeri - L'infinito avrà i tuoi occhi

Sondaggi

27 novembre 2021 6 27 /11 /novembre /2021 00:01

Federico Salvatore prosegue il suo viaggio nella napoletanità con "Mannaggia bubbà", nuovo singolo della sua prossima pubblicazione discografica. Quel percorso, iniziato ormai diversi anni fa, atto a riscoprire, rappresentare, divulgare, valorizzare ed, in taluni casi, a demonizzare la napoletanità più autentica e la storia della stessa si arricchisce adesso di un ulteriore tassello che ripercorre attraverso modi di dire ed espressioni dialettali il carattere e l'essenza del napoletano, quello però, come recita il testo di "due secoli fa". Questo è, infatti, probabilmente il centro della nuova fase di questa avventura storico-antropologica di Federico Salvatore sulla napoletanità, ovvero far riscoprire alle nuove generazioni chi siamo stati, far ritrovare quelle radici attraverso un libro di storia, i racconti degli anziani o, grazie alla sua opera, attraverso un disco. In questa epoca di povertà identitaria e culturale almeno le proprie origini dovrebbero essere conosciute e valorizzate. Il suddetto brano è riferito prevalentemente al linguaggio, alla lingua napoletana, patrimonio culturale e storico da preservare, tramandare e proteggere affinché non venga dimenticato o attualizzato con forme e sonorità che nulla hanno di a che vedere con l'idioma autentico. Perdere le nostre radici linguistiche sarebbe come strappare pagine della nostra storia, calpestare i nostri avi, cancellare parte del nostro dna. L'artista, quindi, mostra ancora il suo coraggio nell'esporsi in difesa della napoletanità e facendolo sempre con le sue armi migliori: grande cultura storica della materia, eccellenti capacità di scrittura e compositive, ironia e sarcasmo dosate al punto giusto ed una forza interpretativa e naturale, cruda, verace, napoletana in tutto e per tutto. Non farà paura a Federico affrontare questo nuovo cammino ancora senza l'appoggio di media nazionali che ormai per lo stesso artista è quasi motivo di vanto, visto da dove è partito questo ostracismo nei suoi confronti. La battaglia intrapresa dall'artista è ardua ma necessaria e Salvatore è quel Don Chisciotte con la maschera di Pulcinella e l'anima di Masaniello di cui la Napoli di oggi ha davvero bisogno.                   

Condividi post
Repost0

commenti

Scarica l'App 3.0

                                                                           8047838430_df19fcb94f.jpg

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lingua, Pagina Facebook e Donazioni

Chat

Flag Counter

Flag Counter